Blog di Jeanfilip

Arte, Pittura Astratto-Informale

Pubblicazioni Commenti


FORME IN VIAGGIO

5 settembre, 2017 (15:52) | Press Release

Aeroporto di Malpensa Terminal 1, zona arrivi piano zero

Forme in viaggio

L’arte ha in suo processo storico, nel suo viaggio si muove, muta e afferma la sua forza nel presente.
L’aeroporto è un continuo movimento di popoli, dove il luogo è la meta di un viaggio, un incontro di uomini che nel loro passaggio creano la propria storia, trasportandosi il proprio bagaglio di vita.

Nell’installazione che ho creato, ho usato delle vecchie valigie di cartone legate fra loro per ricordare l’emigrante, e vicino a esse alcune scarpe.
La valigia non è solo un contenitore dove inserisci i tuoi indumenti ed effetti personali, ma si trasforma in uno scrigno.
In essa sono contenuti i propri sogni, le speranze, le paure, le gioie e le nostalgie di un luogo o di persone
La valigia è qualcosa di misterioso, simboleggia la vita e la sua trasformazione, contiene preziosamente le nostre emozioni.
La valigia si trova all’interno del muro.
La valigia lo fa esplodere, il muro si sgretola e cadono le nostre barriere e automaticamente gli ostacoli che abbiamo profondamente dentro di noi.

Le scarpe hanno unicamente un valore d’uso, sono testimoni del loro viaggio e della loro storia.
Le scarpe sono strumento del movimento, portatrici dell’essenza del mondo e della sua verità.
Un processo senza tempo dove i popoli si sono spostati continuamente con il proprio cammino.

Alcune opere pittoriche raffigurano il movimento dei popoli.
Nell’opera “Movimenti” vi sono rappresentate delle persone che camminano lungo una strada.
La strada è un percorso iniziatico, il collegamento e il raggiungimento di una meta.
Altre opere rappresentano il mio percorso interiore.
D’innanzi a noi ogni oggetto è una forma, che come macchie colorate si fissano nella nostra memoria.
Le forme sono l’essenza del ritmo della vita.
Nella mia arte rappresento questa essenza, il soggetto si sgretola davanti ai miei occhi per ricomporsi in una forma astratta, trasformandosi in Arte.
Il colore si trasforma e nell’opera crea un vero movimento fino al raggiungere l’assoluto.
All’interno di alcuni miei lavori è rappresentato un segno che io chiamo “la linea del tempo”.
La Linea del Tempo rappresenta lo spazio temporale trascorso tra una mia emozione vissuta, e il tempo per la trasformazione della stessa emozione in opera.

LA MATERIA DIVENTA SPIRITO
E ATTENDE IL SUO PRESENTE
PER RITORNARE MATERIA

Forme in Viaggio

Aeroporto Malpensa Terminal 1, zona Arrivi piano zero

 

«

 

Scrivi un commento

Devi essere autenticato per inserire un commento.